Patologia venosa superficiale. Inquadramento storico

L’esatta eziologia della tromboflebite rimane ignota.? come è possible che con tutti i ricercatori, professori, medici e scienziati e le tenologie moderne non si sia ancora arrivati a capire l'eziologia di questa patologia??? EBBENE l'eziologia è uno stato infiammatorio intestinale causato da una gluten sensitivity o  una celiachia non diagnosticata che comporta ipofunzione tiroidea con infezione batterica nel sangue, alterazione dei fattori della coagulazione con meccanismo autoimmune e aumentata resistenza insulinica causata sempre dal glutine!

"Sono passati "solo"35 anni da quando un testo importante quale era ritenuto per la didattica universitaria l'Harrison's - Principi di Medicina Interna, Vallardi 1976, dedicava alle tromboflebiti solo poche righe. Sorgono spontanee due considerazioni:
  • Chi ha studiato in quell'epoca, se non ha per proprio interesse seguito l'argomento, tenderà a considerare la tromboflebite superficiale come fenomeno sostanzialmente banale, raramente complicato e meritevole di attenzione solo per gli sviluppi cronici cui l'insufficenza venosa protratta può dare atto
  • quanta strada è stata fatta nell'approfondire meccanismi eziologici e fatori di rischio individualie legati al contesto col conseguentesviluppo di nuove terapie e sempre più preciseindicazioni sui tempi di trattamento delle varie situazioni, Facendo diventare quasi personalizzato"
“Tromboflebite. Frequente è la formazione di un trombo entro il lume di una vena. Le vene varicose superficiali, dilatate e tortuose, spesso diventano dolenti e dure, con arrossamento della cute sovrastante. La reazione flogistica frequentemente si dissolve ed insolite sono le complicazioni emboliche. Nella maggior parte dei casi il trombo si forma all’origine entro le vene profonde del polpaccio e si estende prossimalmente. Il processo può causare una reazione assai lieve della parete venosa (flebotrombosi) e talvolta il trombo è particolarmente predisposto a frammentarsi liberamente entro il torrente circolatorio e a stabilirsi nelle diramazioni polmonari. D’altro canto la reazione può interessare le vene di tutto l’arto e la flogosi si estende verso i vicini canali linfatici (tromboflebite). Con lo sviluppo di questo processo flogistico esteso, il coagulo viene ad aderire strettamente alla parete venosa ed i fenomeni embolici diventano allora meno frequenti. L’esatta eziologia della tromboflebite rimane ignota. Il rallentamento della corrente sanguigna sembra rivestire una particolare importanza nella genesi del trombo. Un determinato ruolo gioca anche probabilmente l’accelerazione del tempo di coagulazione. L’importanza delle alterazioni della parete venosa non è stata ancora ben indagata. … 
Trattamento. Si suddivide in tre parti: 
  • Prevenzione della formazione di caguli nelle vene degli arti per mezzo di una deambulazione precoce o del bendaggio delle estremità inferiori quando il paziente è confinato a letto. Indicato in proposito l’uso dell’eparina e del dicumarolo.
  • Prevenzione dell’embolia polmonare dopo l’interessamento delle vene delle gambe. La terapia anticoagulante è solitamente efficace. In pazienti occasionali proseguono le embolie polmonari , per cui si rende necessaria la legatura di entrambe le vene femorali comuni o della cava.
  • Prevenzione della distruzione delle vene, con edema persistente e ulcerazioni croniche… la terapia anticoagulante riduce il numero dei vasi permanentemente trombizzati.“


Alessandro Filippi
Gualtiero Palareti


Negli ultimi 100 anni, abbiamo visto un aumento drammatico delle condizioni infiammatorie croniche, come pure le malattie degenerative, e ci sembra essere senza fine.

La Vita contemporanea - con la sua costante raffica di inquinamento e stress elevato - gioca sicuramente un ruolo importantema lo stress  ha sempre fatto parte della vita di tutti gli esseri viventi, la ricerca punta alla scoperta di altre cause. Gli studi dimostrano che molte malattie moderne e disturbi come: Disturbo da Deficit di Attenzione (ADD), Attention Deficit Disorder Hyper-Activity (ADHD), autismo, Ansia, anemia, cancro, morbo di Crohn, Depressione, dermatite e disturbi della pelle, allergie, epilessia , di Hashimoto tiroidite, sindrome dell'intestino irritabile (IBS), lupus, sclerosi multipla, emicrania, artrite reumatoide, e schizofrenia, diabete, malattie degenerative, spesso possono essere ricondotte al grano e ai cereali che mangiamo oggi. Inoltre, questi problemi di salute possono essere esasperati dal fatto che la nostra esposizione al glutine ha raggiunto un livello mai visto prima nella nostra storia evolutiva.



E 'importante capire che il grano che mangiamo oggi non è lo stesso  grano che i nostri antenati mangiavano. Il loro era un semplice grano. Conteneva bassi livelli di glutine

Glutine e il nostro DNA

Gran parte della "tossicità" che vediamo nel glutine oggi è dovuta alla struttura molecolare del glutine e la risposta  nel sistema immunitario di persone in possesso di determinati geni. Il nostro sistema immunitario è composto da globuli bianchi che hanno certi modelli di proteine ​​sulla loro superficie. Queste proteine ​​sono noti come antigeni humanleukocyte (HLA), uno dei quali è DQ. La ricerca mostra che la celiachia e molte condizioni autoimmuni si verificano più frequentemente con l'espressione di determinati sierotipi di HLA-DQ. Ognuno di noi ha due copie di HLA-DQ. Ci sono 9 sierotipi di DQ, così ognuno di noi è fondamentalmente del tipo DQx / tipo DQx, dove x è un numero compreso tra 1 e 9. Riceviamo un sierotipo da ciascuno dei nostri genitori e poi ognuno diamo una delle nostre due sierotipi ai nostri figli, quindi è facile vedere come i geni DQ passano attraverso le famiglie .Questo è il motivo per avere una storia familiare di celiachia o di un autoimmuni malattia aumenta la propria probabilità di sviluppare una di queste condizioni drasticamente. I due sierotipi che si stima essere presente nel 98% di tutte le persone che esprimono la malattia di celiachia sono HLA-DQ2 e HLA-DQ8.

I 2 e 8 sierotipi sono ritenuti responsabili di innesco del sistema immunitario nel riconoscere il glutine come proteina estranea e inducendo una risposta immunitaria producendo anticorpi, consentendo un rapido attacco più devastante la prossima volta he il glutine viene digerito nel corpo. Sorprendentemente, i geni responsabili di questa reazione non sono rari. Basato su una ricerca in corso, possono essere presenti in più del 60% degli americani. E 'comprensibile il motivo per cui la medicina tradizionale classifica intolleranza al glutine principalmente come una questione genetica, ma la ricerca sempre più sta emergendo su altri fattori per cui il glutine potrebbe essere dannoso per i nostri corpi, anche se non abbiamo una predisposizione genetica.

glutine peptidi, amminoacidi e infiammazione

Oltre alla sensibilità genetica molti di noi esprime quando esposti al glutine, la struttura molecolare del glutine stesso gioca un ruolo in alcuni degli effetti negativi che può avere sulla nostra salute. La maggior parte di noi sa che il grano è suddiviso in glutine proteine, ma molti non sanno che il glutine è ulteriormente suddiviso in molti componenti diversi, come gliadine, gluteomorphins, glutenina, lectine e germe di grano agglutinina. Questi "sub-proteine" di glutine sono spesso altamente tossici per i nostri sistemi a causa delle loro strutture polipeptide o catena peptide.

alt

Uno dei peptidi più prevalenti in cereali contenenti glutine sono gliadine, in particolare alfa gliadina 33-mer. Ci sono altre gliadine come beta, gamma e omega e si può reagire ad uno di essi, ma di sperimentazione standard affronta solo alfa gliadina 33-mer. La ricerca indica che la sequenza 33-mer è molto difficile essere ripartiti dal sistema digestivo umano. Ma di gran lunga il più grande problema è che la sequenza amminoacidica della struttura 33-mer assomiglia molto a sequenze di  aminoacidi  presenti nei tessuti umani, come la tiroide o l'intestino tenue o crasso. Questo è dannoso per i nostri corpi come eventuali anticorpi prodotti contro gliadine si accenderà anche il nostro tessuto tramite un processo chiamato mimetismo molecolare. L'infiammazione cronica e costante sbarramento risultante sui tessuti bersaglio è la causa di molte condizioni infiammatorie e degenerative ed è una delle connessioni tra glutine e malattie più autoimmuni come la tiroidite di Hashimoto, per fare un esempio.

È importante comprendere che in condizioni autoimmuni tessuto che viene mirata come la tiroide in Hashimoto non è il problema. Il problema è un sistema immunitario iper-vigile che sta attaccando il proprio tessuto. Purtroppo, la medicina tradizionale spesso affronta solo il tessuto bersaglio, dando in questo farmaco esempio la tiroide, anche se la tiroide è semplicemente vittima di un problema molto più grande.

Un altro collegamento in cui il sistema immunitario diventa iper-vigile è che il sistema digestivo è anche rivolge come gli anticorpi iniziano ad attaccare i villi nell'intestino tenue, riducendo così la capacità del corpo di assorbire i nutrienti. Lasciato incontrollato, questa condizione può causare sindrome di Leaky Gut, dove le pareti del piccolo intestino si infiammano e le giunzioni strette diventano permeabili alle proteine ​​non digerite o parzialmente digerite che siano poi in grado di fuoriuscire nel flusso sanguigno attraverso la parete intestinale danneggiata. Questi invasori stranieri nel sangue inducono la risposta del sistema immunitario e la produzione di anticorpi e più svariate contro queste molecole proteiche, con conseguente intolleranze alimentari, allergie e patologie autoimmuni nel tempo.

Ora che abbiamo capito come gliadine giocano nella foto quando si tratta di intolleranza al glutine, dobbiamo affrontare gli altri peptidi che sono altrettanto o addirittura più dannoso per la nostra salute. Uno di questi peptidi sono gliadomorphins. Si tratta di un oppiaceo come sostanza che si trova in cereali contenenti glutine e prodotti lattiero-caseari in forma di casiomorphins. Queste sostanze sono tossiche per il cervello e sono molto coinvolgente in quanto agiscono da oppioidi. Non solo provocano la degenerazione neuronale e l'infiammazione che causa la nebbia del cervello, l'ansia, la depressione e la demenza, ma sono la ragione principale per cui questi alimenti possono essere così avvincente e causare il desiderio come nessun altro. Questo è il motivo per cui spesso può essere molto difficile o quasi impossibile per alcune persone a smettere di mangiare pane, latticini, e prodotti alimentari trasformati.

Le lectine sono un'altra componente ripartizione di tutti i cereali, ma si trovano anche nei semi, noci, latticini, e la famiglia delle solanacee come le patate e pomodori. Lectine sono glicoproteine ​​e sono spesso indicato come antinutrienti come spesso hanno influenza dannosa sul corpo. Contenenti glutine cereali contengono la lectina di Germe di Grano Agglutinin (WGA) che si trova comunemente nei cereali integrali, spesso elogiato, soprattutto quando germogliato. So che questo è contrario a ciò che sentiamo come cereali integrali germogliati sono da ritenersi una delle versioni più sane di frumento, ma purtroppo è uno dei più dannoso per la salute se si dispone di intolleranza al glutine o sensibilità.

L'unicità della glicoproteina WGA è che può affliggere danno diretto alla maggior parte dei tessuti del corpo umano senza richiedere uno specifico insieme di predisposizioni genetiche e / o articolazioni immunomediate. [1] La ricerca attuale dimostra che provoca alcuni i sintomi più gravi, ancor più di reazioni a gliadine, ma non è in genere testato dalla medicina tradizionale per la diagnosi di intolleranza al glutine. Questo significa che alcune persone possono soffrire pesantemente per decenni e non vengono mai diagnosticata Poiché i controlli non una volta per WGA. Ogni grano contiene circa 1 microgrammo di WGA. Secondo i Centri statunitensi per il controllo delle malattie ci vogliono solo 500 microgrammi per uccidere un essere umano. Una sola, fetta un'oncia di pane di grano contiene circa questa quantità di WGA, che se perfezionato alla sua forma pura e iniettato direttamente nel flusso sanguigno potrebbe ucciderti causando la coagulazione, infarto miocardico e ictus. [2] Naturalmente, questo non è un probabile di esposizione e in realtà che ingeriscono lectine WGA attraverso il tratto gastrointestinale dove possono provocare lesioni della mucosa. Ciò è dovuto al WGA avente eccezionalmente piccola dimensione molecolare di 36 kDa. L'intestino permetteranno passaggio delle molecole fino a 1000 kDa che significa che il WGA può passare attraverso le pareti delle cellule dell'intestino con facilità. [2]

Con qualcuno che sta barriera intestinale è stata compromessa a causa di un intestino permeabile o attraverso il consumo regolare di farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS) che aumentano anche la permeabilità intestinale, il consumo di pane integrale e WGA può avere effetti dannosi sulla salute in generale . E 'ovvio che l'infiammazione nelle persone che sono nella necessità di FANS a causa di condizioni infiammatorie croniche potrebbe essere causato da l'assorbimento di lectine WGA, in primo luogo.

Infine, vi sono altri anti-nutrienti come fitati che inibiscono gli enzimi necessari per digerire gli alimenti e legano alle vitamine e minerali, che li rende inutilizzabile dall'organismo. I principali minerali mirati da fitati comprendono il calcio, magnesio, ferro, rame e zinco. È interessante notare che molti dei grani "benefici per la salute" sono attribuiti a contenere questi minerali essenziali, ma i fitati possono impedire l'assorbimento parziale o totale dei nutrienti Inoltre i fitati attaccano enzimi necessari per digerire gli alimenti come la tripsina per la digestione delle proteine.

E 'importante notare che una risposta immunitaria al glutine (e suoi peptidi più piccoli) possono verificarsi in qualsiasi tessuto e non è limitato al sistema digestivo. Gli anticorpi possono attaccare il cervello, pancreas, ossa, tiroide, ecc, e causare infiammazione e definitiva distruzione del tessuto. I sintomi risultanti comprendono nebbia del cervello, emicrania, depressione, disturbo da deficit dell'attenzione (ADD), iperattività da deficit di attenzione (ADHD), autismo, diabete, osteoporosi, malattie della pelle, affaticamento, dolore neuropatico, epilessia, malattia da reflusso gastroesofageo, ipotiroidismo, morbo di Crohn, dell'intestino irritabile sindrome, e molte altre condizioni infiammatorie croniche come lupus e altre malattie autoimmuni.

Negli ultimi dieci anni, la ricerca scientifica ha cominciato a dimostrare i benefici di una dieta priva di glutine. Il Giornale di disturbi dell'attenzione notato medici e genitori ha registrato un significativo miglioramento nel comportamento dei bambini clinicamente diagnosticati con ADHD dopo 6 mesi su una dieta priva di glutine. Inoltre, la ricerca sulla rivista Neurology ha indicato che il 70% delle emicranie implacabili sono risolvibili  con una dieta priva di glutine.

Poiché gli effetti negativi di glutine sui nostri sistemi continua a costruire, molti di noi stanno prendendo la situazione nelle proprie mani. Queste azioni da parte di persone lungimiranti si riflettono nelle etichette senza glutine e sezioni senza glutine che dilagano in tutto i nostri negozi di alimentari. Mentre molti fattori giocano nella nostra salute, tra cui la genetica, l'inquinamento ambientale e lo stress emotivo, la nostra dieta è spesso l'unica cosa che abbiamo più controllo. E 'anche l'unica cosa che ha l'effetto più immediato su come ci sentiamo.

[1] Sayer Ji. Pericoli di Germe di Grano Agglutinin (WGA). www.greenmedinfo.com

[2] Helmut Niederhofer, Klaus Pittschieler. Un'indagine preliminare dei sintomi ADHD nelle persone con malattia celiaca. Giornale di disturbi dell'attenzione. Novembre 2006; vol. 10, 2:. Pp 200-204
[3] M. Hadjivassiliou, RA Grünewald, M. Lawden, GAB Davies-Jones, T. Powell, e CML Smith. Mal di testa e anomalie della sostanza bianca del sistema nervoso centrale associati sensibilità al glutine Neurologia. 13 febbraio 2001 56:385-388

 

e-max.it: your social media marketing partner