Per mia esperienza è una dieta per stare in salute! Chi sta in salute non è nè grasso nè eccessivamente magro!

NON  è sbilanciata e non la chiamerei iperproteica, semplicemente dieta proteica.

Il leone fa una dieta iperproteica? e la mucca ipervegetariana?

Chi ingrassa ha una sindrome metabolica causata dal fatto che è celiaco e il glutine gli ha causato una ipofunzione tiroidea e una aumentata resistenza insulinica che significa che non metrabolizza i carboidrati quindi eliminarli significa ristabilire l'equilibrio ed il benessere.

 

 


Per dimagrire bisogna tornare alle caverne!?

L’ultima dieta per avere un fisico perfetto e garantita come al “100% naturale”, viene dagli USA e s’ispira agli uomini delle caverne. Non sarà la solita dieta sbilanciata e iperproteica?!

NUTRIZIONE

 

alt

Con tanto di sito Internet istituzionale italiano (www.paleodiet.it), ecco l’ultima arrivata, la “Paleo diet” un modello alimentare che, manco a dirlo, promette un dimagramento rapido e sano. Si presenta come una dieta rivoluzionaria che ha lo scopo di riportarci ai tempi delle caverne.

L’ha inventata il professor Loren Cordain, studioso di alimentazione umana nella preistoria, della Colorado State University. Secondo Cordain, questa dieta non può fallire, in quanto basata sul fatto che l’uomo è stato per milioni di anni un cacciatore-raccoglitore, cibandosi di un limitato numero di alimenti, come carne, frutti, verdure, bacche.

Quindi, sempre secondo Cordain, il ritorno alle origini, eliminando gli alimenti introdotti per ultimi nella nostradieta (raffinati e trasformati dall’industria, ricchi di additivi e conservanti), è la chiave per alimentarsi in modo naturale, ritrovare la forma e sentirsi meglio. Via libera, dunque, a carne, pesce, verdure, radici, frutta e noci. Vanno, invece, banditi o quasi: pasta, pane, cereali raffinati, latte e latticini. Ma non finisce qui! Sul sito internet sono riportati i 7 principi di Cordain su cui si basa la Paleo diet:

-      Assumete una buona quantità di proteine animali

-      Mangiate meno carboidrati di quelli di solito consigliati dalle diete popolari

-      Assumete frutta e verdura, senza tuberi amidacei, cereali e zuccheri raffinati

-      Assumete fibra, sempre da frutta e verdura

-      Assumete una moderata quantità di grasso, sopratutto omega 3 e omega 6 in quantità uguali - nutritevi di cibi ricchi di potassio e poveri di sodio

-      Seguite una dieta ad alto contenuto alcalino, cioè ricca di minerali come calcio, potassio, magnesio

-      Preferite i cibi ricchi di fitochimici, di vitamine, di sali minerali e di antiossidanti.

Fonti:

Arriva la dieta del paleolitico
http://www.reedgourmet.it/temi/cucina/news/Arriva_la_dieta_del_paoleolitico_04072013.aspx

Sito internet Istituzionale
http://www.paleodiet.it/paleo-diet.html

Promette dimagrimenti importanti e rapidi. L'ultima moda hollywodiana in tema di alimentazione è la 'paleo diet' che si ispira agli uomini delle caverne

L’ultima strategia per perdere i chili di troppo arriva dagli Usa e si chiama ‘Paleo diet’. Quella che promette di essere una vera rivoluzione alimentare vuole riportarci ai tempi delle caverne, almeno per ciò che riguarda la tavola. Il regime alimentare è opera del professore della Colorado State University, Loren Cordain, studioso di alimentazione umana nella preistoria. La premessa è semplice. L’uomo è stato per milioni di anni un cacciatore-raccoglitore e si è quindi cibato di un limitato numero di alimenti, come carne, frutti, verdure, bacche. 

Da soli 12.000 è diventato un coltivatore stanziale, e quindi solo da “poco” nella sua storia evolutiva e biologica ha cominciato a cibarsi di cereali, legumi e di cibi trasformati come alcolici, conserve, zucchero, sale ecc.Tornare alle origini ed eliminare gli alimenti introdotti per ultimi nella nostra dieta è la chiave per alimentare in modo naturale, ritrovare la forma e sentirsi meglio. Largo, quindi, a carne, pesce, verdure, radici, frutta e noci. Stop invece a farina bianca, zucchero, pane, dolci, alcolici, grassi, latticini, caffè ma anche ad additivi, cibi conservati o piatti pronti, preparati industriali di vario genere. Non ci siamo ancora evoluti, e il nostro organismo non è pronto a consumare alcuni cibi. E ingrassiamo.


e-max.it: your social media marketing partner