daniela2

 
 

La Sindrome dell’Ovaio Policistico (PCOS) rappresenta un importante problema di salute pubblica visto che è il disturbo ormonale più frequente nel sesso femminile. Ciononostante, è una condizione della quale la popolazione resta largamente poco consapevole ed anche i Medici spesso non ne conoscono approfonditamente la fisiopatologia, i criteri diagnostici ed il trattamento. Caratteristicamente, la PCOS presenta uno spettro di manifestazioni cliniche, come mestruazioni irregolari o addirittura assenti, seborrea, acne, aumento di peluria (ipertricosi/irsutismo), aumento di peso, cisti ovariche, riduzione di volume e numero dei capelli fino al quadro della alopecia androgenetica. Le conseguenze a breve, medio e lungo termine della PCOS sono potenzialmente importanti, ed anche pericolose, e comprendono obesità, diabete mellito di tipo 2, malattia cardiovascolare, apnea ostruttiva durante il sonno, complicanze durante la gravidanza, alterazione della fertilità e aumento del rischio di tumore dell’endometrio. Dal punto di vista psico-sociale, la PCOS può esercitare un impatto profondamente negativo sulla identità personale, sulla salute mentale e sulla qualità della vita. In generale, tali aspetti, nel passato, sono stati forse considerati meno rispetto alle caratteristiche biochimiche e fisiopatologiche, anche se oggigiorno l’attenzione per l’impatto globale della PCOS sulla Donna è cresciuta sensibilmente.

e-max.it: your social media marketing partner